sabato 4 maggio 2013

Book Blogger Hunt! QUARTA tappa!

Ciao a tutti, lettori e lettrici del blog! Oggi post un po' diverso dal solito: infatti questo è il post riguardante la QUARTA tappa del Book Blogger Hunt! Se non sapete cos'è e volete scoprirlo, vi mando al post di uno dei tre blog che lo sta organizzando, ossia Sweety Readers (QUI il link al post).


Io faccio parte del percorso in cui bisogna parlare di un argomento a tema letterario. A fine post troverete degli indizi riguardanti una delle definizioni del cruciverba finale che, se compilato correttamente, vi permetterà di accedere al GIFTAWAY finale! Passiamo ora all'argomento scelto per questa tappa!


Come promuovi e pubblicizzi il tuo blog?

Mi è capitato un argomento molto interessante, anche se non è facile rispondere. Ci sono molti mezzi che io utilizzo per cercare di far conoscere a più persone possibili il mio blog, anche se tutti questi strumenti (o quasi tutti) possono essere ricongiunti nella parola Social Network. I Social Networks sono uno strumento molto valido e perfetti se si vuole far conoscere qualcosa ad altre persone (conoscenti e non).

Parto da quello che, secondo me, permette di far conoscere il proprio blog ad un pubblico più ampio di persone, ossia Facebook. Facebook è il social network più utilizzato in assoluto, che quasi tutti hanno. Uno dei vantaggi che questa piattaforma ha, è la possibilità di creare e collegare al proprio account pagine dedicate alle proprie passioni. Così ho fatto io: ho creato una pagina Facebook dedicata al mio blog, chiamandola Books Reviews - Le recensioni dei libri (schiacciate QUI se volete visitarla). La pagina è uno strumento fantastico e permette di pubblicizzare molto gli articoli del blog. Mi piace tanto il fatto di poter invitare persone (a scelta o suggerite da Facebook stesso) e quindi di poter ampliare facilmente il proprio pubblico. Altra cosa interessante è il fatto che, per seguire una determinata pagina, basta fare un click sulla scritta mi piace. Un'operazione molto semplice e che richiede al massimo 10 secondi: questo significa che anche l'utente più svogliato schiaccerà quel bottone e inizierà quindi a seguirvi. 


Il secondo strumento utilizzato è il cosiddetto concorrente di Facebook, ovvero Twitter. Twitter è molto diverso dal suo avversario e presenta meno funzioni. Tuttavia è uno strumento utilissimo, soprattutto se si vuole pubblicizzare qualcosa, nel nostro caso un blog. Basta crearsi un account e assegnargli un nome (di solito uguale al nome del blog): fatto questo, si entra nel mondo di Twitter. Il difetto che presenta riguarda il pubblico: è molto difficile aumentare il numero dei propri followers, questo perchè non c'è possibilità di farsi notare o di invitare gli altri. L'unica cosa da fare e attendere e avere fortuna. Opzione invece molto interessante è la possibilità di collegare questo social network e quello precedente: in questo modo un post scritto su Facebook diventa un twit su Twitter. Per diventare follower di una "pagina" basta compiere un'operazione molto semplice (simile a Facebook): si va nell'account di chi si vuole seguire e si schiaccia segui (follow) e il gioco è fatto!



Passiamo ora ai social networks dedicati esclusivamente al mondo della lettura. Ce ne sono tanti e tutti sono ben fatti. Uno dei più famosi è sicuramente Goodreads. Usato soprattutto dalle persone inglesi, ma diffuso anche in Italia, Goodreads permette di inserire in una "libreria virtuale" tutti i libri che si possiedono e di dividerli in letti, da leggere o in lettura. Nella categoria in lettura, vi è la possibilità di inserire il numero della pagina in cui si è arrivati e far sapere a tutti (sia agli amici di Facebook, se collegato a quest'ultimo, sia agli amici di Goodreads) a che punto della lettura si è arrivati. Terminato il libro, vi è la possibilità di inserire un commento: qui, si può anche inserire il link del post della propria recensione, che verrà mostrato a tutti e che aiuterà quindi a far crescere il vostro blog.


Molto simile a Goodreads, ma forse più diffuso in Italia, è Anobii. Il funzionamento di questo social network è pressoché identico all'altro. Dà la possibilità, all'utente che lo usa, di catalogare i propri libri nelle tre differenti categorie. Anche qui, come nell'altro, a fine lettura viene data la possibilità di inserire un "voto finale", sotto forma di stelline che vanno da 1 a 5, e un breve commento personale. Lo cosa da fare quindi è la stessa di prima, si lascia il link del post della propria recensione e si spera che qualcuno la legga! A differenza di Goodreads però, è organizzato meglio graficamente, ma non dà la possibilità di inserire il numero della pagina in cui si è arrivati.


Un altro metodo per far conoscere il proprio blog è utilizzare il cosiddetto SCAMBIO di BANNER. Parto spiegando, per chi non lo sapesse, che cos'è un banner. Un banner è un'immagine, a volte animata, che rappresenta il proprio blog e che schiacciata porta alla homepage del blog rappresentato. (Un esempio è il mio: lo potete vedere qui a sinistra oppure sulla sidebar di destra). Di solito sono accompagnati da un codice che un altro amministratore copia sul suo blog (esempio BLOG B) per far si che compaia l'immagine e che abbia il link del blog (BLOG A). Di solito lascio un messaggio dicendo che ho prelevato il loro banner e chiedo se anche loro vogliono prendere il mio (magari lasciando il link del mio blog o di dove ho messo il banner, ossia QUI). La trovo una cosa molto utile e perfetta per far conoscere il proprio blog ad altre persone che hanno la stessa passione: di solito quando gli altri visitano poi il mio blog, diventano anche followers (cosa che di solito faccio anch'io, sempre se il blog mi interessa!). Quindi anche questo strumento di "pubblicità" direi che è molto utile e lo consiglio; in più permette anche di mettere in contatto i vari blogger e di far nascere spesso nuove amicizie!

Questi diciamo che sono i mezzi che io utilizzo principalmente per far conoscere il mio blog. Ritornando a Facebook, di solito mi iscrivo anche a gruppi o altre pagine che parlano di libri e magari mostro loro il mio blog (o anche la mia pagina!) e condivido le miei recensione con loro. Esempio di gruppo su Facebook è La compagnia dei lettori oppure Book Blogger Italiani (nato da pochissimo!).
Se voi utilizzate altri metodi per pubblicizzare e promuovere il vostro blog fatemi sapere (sempre se avete voglia!): io sarei felicissimo di leggere i vostri commenti e consigli! Vi lascio ora gli indizi per la parola numero 4!


Indizi per la definizione #4

1) È il titolo di un libro che ho letto nella seconda metà del mese di Febbraio 2013;
2) Ho assegnato 5 stelline;
3) Il libro fa parte di uno dei miei generi preferiti;
4) L'autrice è una donna.

Percorso

La prossima tappa si terrà domani sul blog From a Book Lover (schiaccia QUI per andare sul blog).

12 commenti:

  1. Io preferisco Twitter a Facebook proprio per il numero limitato di funzioni (e la maggiore privacy) però entrambi questi motivi si scontrano con la volontà di pubblicizzare un blog! Alla fin fine se si vuole ottenere un maggiore riscontro bè.. la privacy va in secondo piano XD
    Adoro usare goodreads, lo trovo stimolante! Ogni volta che visito questo sito ne esco con una wishlist più lunga e tante nuove idee! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è vero. Facebook ha meno privacy di Twitter!! ;) Amo anch'io goodreads: si scoprono sempre libri nuovi! Per chi legge in lingua inglese poi, la wishlist diventa infinita!! ^_^

      Elimina
  2. IO INVECE USO ANOBII E FB, SPERO DI POTER INDOVINARE, MA è DIFFICILE....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è difficile!! È più facile di quello che sembra.. ^_^

      Elimina
  3. Io su Twitter non mi capisco più di tanto...preferisco di gran lunga Facebook!!xD E ultimamente ho abbandonato Anobii per Goodreads...mi ha fatto scoprire moltissimi libri interessanti!!;)
    Penso di aver capito il titolo del libro...è piaciuto molto anche a me!!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Twitter è un po' più confusionario di Facebook! Però è comunque un social network molto interessante! ^^ Io Anobii non l'ho abbandonato, ma lo uso sempre di meno perchè preferisco di gran lunga Goodreads! Lo adoro! :D
      A presto! :D

      Elimina
  4. Pubblicate articoli davvero interessanti! Li sto leggendo tutti con molto piacere!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sei davvero gentile!! ^_^
      A presto!

      Elimina
  5. Non posso commentare, non ho un blog :D
    Comunque penso di aver capito la definizione (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono più che sicuro! ;) Il titolo non è poi così difficile! :D

      Elimina
  6. Io pubblicizzo i post del mio blog su Facebook perché Twitter lo uso soprattutto per tenermi aggiornata. Goodreads è, secondo me, essenziale per chi ama i libri. Recensioni da tutto il mondo, media dei voti istantanea, tutte le informazioni che si vogliono su un determinato romanzo. Ormai per qualsiasi cosa riguardi un libro vado su Goodreads.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si goodreads è semplicemente meraviglioso!! ^_^ Lo adoro, specie per i libri in lingua inglese!! ;)

      Elimina