giovedì 20 dicembre 2012

Mi chiamo Chuck - Aaron Karo


Titolo: Mi chiamo Chuck
Titolo originale: Lexapros and Cons
Autore: Aaron Karo
Edito: Giunti Y
Prezzo: 12,00 €
Pagine: 285
Genere: Romanzo


TRAMA
Charles, detto Chuck, ha diciassette anni e si lava le mani continuamente, controlla anche cento volte di seguito che le piastre dei fornelli siano spente e non va mai a dormire senza aver fatto la pipì fino allo sfinimento. Ha un amico del cuore, Steve, l'unico a cui confida le sue stramberie e una sorella, Beth, bella, normale e piena di amici che lo ignora fino a negargli persino l'amicizia su Facebook. La sua giornata è costellata dalla ripetizione di gesti, regole maniacali che lui stesso si è imposto per non perdere del tutto il controllo di sé. E poi ci sono le Converse: ne possiede decine di paia di ogni colore che ha abbinato ai vari stati d'animo. Converse rosse = arrabbiato; gialle = nervoso e così di seguito. I genitori, però, sono sempre più preoccupati e, nonostante le rimostranze di Chuck, decidono di spedirlo da una psichiatra. L'arrivo di una nuova compagna di classe e il desiderio di aiutare il suo amico bullizzato convinceranno Chuck a prendere sul serio i suoi sintomi e a iniziare una terapia.

RECENSIONE DI EHRNAIDER
Scelto come lettura "leggera", mi ha piacevolmente colpito! "Mi chiamo Chuck" è un libro che assomiglia molto (come genere) a " The perks of being a wallflower" (QUI la recensione) anche se secondo me supera quest'ultimo.
Partiamo subito con i personaggi: mi è piaciuto fin da subito il protagonista Chuck, un ragazzo che è molto divertente, deciso e a volte anche un po' "fuori di testa", infatti a volte agisce di spontanea volontà senza pensare a quello che potrebbe causare; la sorella Beth non sempre mi è piaciuta: all'inizio l'ho trovata decisa e più matura del fratello ma, con l'andare avanti della storia, è iniziata a diventare "semplice" e "prevedibile"; Amy, la ragazza di cui si innamorerà Chuck, è  il mio personaggio preferito: ha comportamenti simili ad una ragazza innamorata nella realtà (a volte fa cose che in una situazione normale non farebbe mai!!); infine, per quanto riguarda Steve e Khana, i due unici amici di Chuck, potevano coprire un ruolo più significante nel libro anche se comunque sono stati ben utilizzati.
Passando all'ambientazione posso dire che in generale mi è piaciuta: è stata descritta in un modo semplice ma che allo stesso tempo forniva tutti i dettagli! Mi è piaciuta specialmente la scuola che frequenta Chuck (la High School del suo paese) e l'importanza di camera sua (utilizzato da Chuck come "rifugio" in un certo senso).
La storia in generale devo dire che mi è piaciuta: un idea di partenza semplice ma efficace che l'autore ha saputo sviluppare molto bene. Aaron Karo ha scrittura "semplice" ma che allo stesso tempo dice tutto quello che il lettore deve sapere (e questo è molto sorprendente).
Il finale devo dire che è veramente facile da intuire (è quello che il lettore vuole!) ma è comunque ben fatto e a fine lettura lascia il lettore soddisfatto e felice.
In generale la lettura è stata piacevole, divertente e scorrevole: un libro che consiglio specialmente alla fascia young-adult ma è comunque adatto a chiunque voglia svagarsi un attimo!! Consigliatissimo!

"Lo scorso anno mi sono fatto esattamente 273 pippe. Questo fa una media di 5,25 alla settimana e di 0,75 al giorno. Non so cos'è che mi impressiona di più: il fatto che mi spari così tante pippe o che ne abbia tenuto il conto per tutto l'anno. Però è vero, ho segnato il numero su una pila sempre più alta di post-it nascosta nel comodino. Fatti una pippa, prendi nota, vai a nanna. La routine."

VOTO FINALE

mercoledì 19 dicembre 2012

TT #11


Ciao a tutti!!Eccoci, con un po' di ritardo, con un nuovo appuntamento della rubrica Teaser Tuesday!!

Ecco come partecipare:

1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

Il libro che sto leggendo
Titolo Mi chiamo Chuck
Autore Aaron Karo

Amy ridacchia. <<Oggi non riesci proprio a stare fermo.>> Ha ragione. Friggo sulla sedia al nostro tavolo in biblioteca. È tutto il giorno che sono agitato sulle spine. Converse viola=agitato. Non ricordo nemmeno più l'ultima volta che le ho messe.
<<
Lo so>> dico. <<Chissà perché.>>
<<Lo so io>> risponde Amy. <<Hai gli ormoni in subbuglio.
>>

Ed ecco qui il Teaser Tuesday di oggi!! Qual'è il vostro?? Fatemi sapere con un commento! Al prossimo appuntamento!

martedì 11 dicembre 2012

TT #10


Ciao a tutti!!Eccoci con un nuovo appuntamento della rubrica Teaser Tuesday!!

Ecco come partecipare:

1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

Il libro che sto leggendo
Titolo Il Seggio Vacante
Autore J.K. Rowling
Domenica
Barry Fairbrother non voleva uscire a cena. Aveva avuto un mal di testa martellante per quasi tutto il fine settimana e stava lottando contro il tempo per consegnare il pezzo al giornale locale entro la scadenza.
A pranzo, tuttavia, sua moglie era stata un po' fredda e taciturna, e Barry aveva concluso che il biglietto di buon anniversario non aveva attenuato il crimine di essere rimasto tutta la mattina chiuso nel suo studio. Il fatto poi che avesse scritto di Krystal, che Mary non poteva soffrire pur non dandolo a vedere, non migliorava le cose.

Ed ecco qui il Teaser Tuesday di oggi!! Qual'è il vostro?? Fatemi sapere con un commento! Al prossimo appuntamento!

lunedì 10 dicembre 2012

Catching Fire - Suzanne Collins


Titolo: Catching Fire
Titolo originale: Catching Fire
Autore: Suzanne Collins
Edito: Scholastic
Prezzo: 7,99 £
Pagine: 472
Genere: Romanzo distopico


TRAMA (*SPOILER* - Leggi la trama solo se hai già letto Hunger Games)
Contro tutte le probabilità, Katniss Everdeen e Peeta Mellark sono ancora vivi. Katniss dovrebbe essere sollevata, ma adesso girano delle voci di una ribellione contro Capitol City - una ribellione che Katniss e Peeta potrebbero aver contribuito a creare.
Appena la nazione vede Katniss e Peeta, la posta in gioco diventa più alta che mai. Un passo falso e le conseguenze saranno inimmaginabili.

RECENSIONE DI EHRNAIDER
Finalmente parliamo di "Catching Fire" (in italiano "La ragazza di fuoco"), ovvero il secondo libro della saga di "The Hunger Games" scritta dalla Collins. Ero molto curioso di leggere questo secondo capitolo visto che, prima di tutto, mi è piaciuto moltissimo il primo libro e in più volevo vedere come questo secondo capitolo fosse collegato al primo (che era nato come libro a se stante).
Proprio come il primo, anche questo secondo libro può essere suddiviso in due parti: fino al capitolo undici circa ci viene descritta la situazione in cui ci troviamo, cosa devono fare i vincitori della settantaquattresima edizione degli Hunger Games e come verranno organizzati i prossimi.
Devo dire che questa parte è, a mio parere, troppo lunga e troppo descrittiva e questo rende la lettura "più lenta" e in alcuni punti noiosa (è comunque ben fatta, magari ci sono alcune parti che potevano esser saltate).
La seconda parte del libro, a differenza della prima, la si legge in un batter d'occhio: avvincente e piena di colpi di scena! Grazie alla fantastica scrittura della Collins il lettore entra nel personaggio di Katniss e vive gli Hunger Games: sentirà tutti i suoi sentimenti e sensazioni e arriverà un punto in cui al lettore sembrerà di essere davvero nell'arena!
Il personaggio di Katniss mi è piaciuto ancora di più: molto coraggiosa, astuta e intelligente! Anche in questo secondo libro devo dire che Peeta non mi ha colpito e continuo a pensare che serva a poco e abbia un ruolo inutile! Tra i nuovi personaggi, mi ha colpito molto Finnick (spero che nel terzo abbia ancora più spazio) e Johanna (un altro personaggio che spero venga approfondito in MockingJay).
Il finale devo dire che mi ha veramente sorpreso: è un finale totalmente a sorpresa e inimmaginabile che lascia il lettore senza parole! È un finale che "conclude" (in un certo modo) il libro ma che invoglia moltissimo il lettore a cominciare subito MockingJay!
Un libro che consiglio in quanto è veramente bello, magari da leggere anche in lingua (l'inglese è medio-basso).

*SPOILER* (Leggi solo se hai già letto Catching Fire)
Ho trovato alcune "parti" del libro veramente belle e che mi hanno lasciato di stucco! Una è stata questa (la parte finale del capitolo 12, dove troviamo il presidente Snow che dice che i tributi verranno scelti tra i vincitori dei precedenti Hunger Games!)

"On the seventy-fifth anniversary, as a reminder to the rebels that even the strongest among them cannot overcome the power of the Capitol, the male and female tributes will be reaped from their existing pool of victors." [...] "What does it mean?" [...] "Then I get it what it means. At least for me. District 12 only has three exsisting victors to choose from. Two male. One female. I am going back into the arena."

Molto bella l'idea dell'isola "orologio": devo ammettere che qui la Collins ha superato se stessa rendendo il libro ancora più imprevedibile e ricco di colpi di scena!!

Un'altra parte che mi è piaciuta molto e che mi ha fatto "sentire" i sentimenti di Katniss è quella riguardante "la sfilata" (non so come l'abbiamo chiamata in italiano) che i vincitori devono fare (qui mi è piaciuta molto la paura che Katniss sente soltanto al PENSIERO di dovere vedere la famiglia di Rue o di altri tributi che lei stessa ha ucciso!!)
Un libro veramente bello!! Fantastico!

VOTO FINALE

martedì 4 dicembre 2012

Guardiamo: Image and video hosting by TinyPic Dicembre 2012

Ciao a tutti!! Sono tornato con un nuovo post che non è una recensione ma è "l'inaugurazione" di una nuova rubrica che si chiama "Guardiamo: il Libraio". In questa rubrica vi farò vedere tutti i libri che hanno catturato la mia attenzione e che vorrei leggere!
Sito della rivista il Libraiohttp://www.illibraio.it/
Partiamo subito!!

TRAMA
Quando Barry Fairbrother muore improvvisamente poco più che quarantenne, la cittadina di Pagford è sotto shock. Sebbene appaia come un’idilliaca località inglese con la sua piazza del mercato lastricata di ciottoli e l’antica abbazia, ciò che si nasconde dietro la graziosa facciata è una città in guerra. Ricchi in guerra con i poveri, adolescenti con i genitori, mogli con i mariti, insegnanti con gli studenti …Pagford non è ciò che sembra a prima vista. E il seggio vuoto lasciato da Barry nel consiglio parrocchiale diviene subito il catalizzatore per la più grande battaglia che la città abbia mai visto. Chi sarà a trionfare in un’elezione carica di passione, doppi giochi e rivelazioni impreviste? Sinistramente comico, pieno di spunti di riflessione e sempre sorprendente, The Casual Vacancy è il primo romanzo per adulti di J.K. Rowling.

Un libro che uscirà molto presto (6/12/12) e che non vedo l'ora di comprare!! Presenta una trama molto intrigante e interessante che ha ottime idee!! Un libro che mi incuriosisce molto!

il Libraio dice: 
Una piccola città al centro del mondo
"Una realtà di provincia, con i suoi drammi, le ipocrisie e i rancori è il teatro di una commedia umana, commovente, grottesca e irresistibile, che non potrà lasciare indifferenti"

TRAMA
Sbalzato fuori dal suo letto e dal suo mondo, il giovane David Dream si ritrova in un regno sconosciuto con una missione disperata da portare a termine: raggiungere la Città del Cielo e salvare il regno degli elfi dal sanguinario esercitò di Kahòs. Il lungo viaggio ha inizio e David, dopo aver attraversato la selvaggia Terra di Arcon, abitata da popoli misteriosi, giunge finalmente a Etheria. Ma le armate del Signore Oscuro minacciano il meraviglioso regno di Ossidea. David vola sul dorso del cigno Galanthòr alla volta di Gorbila, la città sul mare, per convincere re Nagòr a traghettare l'esercito degli uri fino alle sponde occidentali; ma un'antica inimicizia tra giganti e gurblù rende incerto l'esito della missione. Nel frattempo le orde di Kahòs entrano ad Albor'han e accerchiano la Città del Cielo.

Un libro a mio parere molto interessante che presenta ottime idee!! Sono proprio curioso di leggere il primo per vedere com'è questa saga!!

il Libraio dice:
"Visionario, epico, fiabesco:
il nuovo capitolo della saga fantasy che ha fatto sognare migliaia di ragazzi"

TRAMA
Kate, Michael, Emma hanno visto sparire i loro genitori la notte di Natale e hanno dovuto affrontare pericoli di ogni genere nel disperato tentativo di ritrovarli, perché le loro vite sono legate a tre libri, tre libri magici dai poteri oscuri e fortissimi. Ma i tre fratelli sono rimasti sempre uniti e insieme sono riusciti a cavarsela nelle situazioni più difficili. Ora però Kate è lontana, trasportata nel tempo e nello spazio dal "Libro del tempo" e non può aiutare il fratello sul quale incombe un terribile destino. Michael è infatti il custode del "Libro della vita", che permette a chi lo utilizza di salvare la vita di altre persone, ma a una terribile condizione: il predestinato dovrà assumere su di sé tutto il dolore delle persone che vuole salvare.

Finalmente è arrivato anche in Italia il secondo capitolo della saga aperta con "L'atlante di Smeraldo". Se piace il genere fantasy bisogna leggerlo!!

il Libraio dice:
"Un autore da 80.000 copie vendute in Italia"

TRAMA
"Alla fine, tutto sembra ricondursi al denaro", riflette lapidario Thomas Lynley di fronte all'indagine che lo ha portato in Cumbria, un incarico strettamente confidenziale affidatogli da Sir David Hillier. A chiamare in causa Scotland Yard è Bernard Fairclough, baronetto di recente nomina e ricco industriale, convinto che la morte per annegamento di suo nipote Ian, archiviata dal coroner come accidentale, sia stata in realtà un omicidio. Affiancato da Deborah e Simon St. James, che lo seguono in incognito, Lynley si ritrova a frugare tra gli scheletri nell'armadio di molte "rispettabili" persone, costretto a mettere in discussione persino gli affetti più cari. E le sorprese non mancano negli armadi di casa Fairclough, o piuttosto nelle complicate relazioni che ruotano attorno alle ricche casse della famiglia: una figlia finta invalida che conduce un'esistenza parassita a spese del padre; un figliol prodigo uscito dal tunnel della dipendenza da alcol e stupefacenti che si affanna per rientrare nelle grazie del genitore, un ragazzino affetto da turbe psichiche, qualche ex moglie inviperita e non pochi amanti inopportuni... Un ginepraio su cui si è concentrata l'attenzione del giovane reporter di un famigerato quotidiano scandalistico, impegnato a indagare sulla vita del rampollo di casa Fairclough... L'ostinazione di Lynley e dei suoi ufficiosi assistenti porterà inevitabilmente a dipanare quel groviglio, facendo crollare un castello di spaventose bugie e atroci perversioni.

Non ho mai letto nulla di questa autrice ma questo libro ha una trama interessante e veramente intrigante! Io che amo il genere thriller devo assolutamente imbattermi in questo libro!

il Libraio dice:
Dall'autrice di La donna che vestiva di rosso, la nuova, attesissima indagine di Thomas Lunley
"Elizabeth George è la maestra del mystery" - The New York Times

TRAMA
È ormai notte quando Emily sale sul traghetto per Bainbridge Island, poche miglia al largo di Seattle. Davanti a sé, le luci dell’isola la accolgono come un abbraccio. Quel luogo è sempre stato il suo rifugio, la sua oasi di tranquillità, ed è quindi il posto ideale per dimenticare, per lasciarsi alle spalle le carte del divorzio appena firmate, il romanzo che il suo editore attende con ansia, ma che lei non ha ancora scritto, e l’oceano di rimpianti che la opprime. Così, per qualche tempo, sarà di nuovo ospite dell’anziana zia Bee, nella casa in cui, da ragazzina, ha trascorso lunghe estati luminose e spensierate. E proprio in quella grande casa, piena di fotografie in bianco e nero e di stanze chiuse a chiave, Emily scopre qualcosa che cambierà per sempre il suo destino: un diario con una consunta copertina di velluto cremisi, in cui una donna di nome Esther racconta la sua storia d’amore con Elliot, una storia che risale al 1943, avvincente e tragica, esaltante e impossibile. Ma chi sono Esther e Elliot? Sono esistiti davvero? E perché quel diario si trova lì, in casa di zia Bee? Nessuno sembra disposto ad aiutare Emily a far luce sul mistero; anzi, di fronte alle sue domande, tutti si chiudono in un ostinato silenzio. Ma, per Emily, capire cosa sia accaduto a quella donna – così lontana eppure così simile a lei – diventa una ragione di vita. Come se dipanare quell’antica rete di passioni e tradimenti fosse l’unico modo per ricominciare a sperare. Come se il segreto nascosto tra le pagine di quel diario la riguardasse molto da vicino…

Appena letta la trama ho detto "Wow, ottima idea!" quindi spero proprio che il libro non mi deluda!

il Libraio dice:
"Un esordio folgorante, eletto miglior libro dell'anno del Library Journal"

TRAMA
Whit e sua sorella Wisty conducono un'esistenza normale, per quanto sia possibile nella società creata dal Nuovo Ordine, un governo totalitario che ha imposto una ferrea censura su tutto: musica, film, libri... Eppure la loro vita viene sconvolta da un avvenimento incredibile anche in un mondo come quello: nel cuore della notte, vengono arrestati con l'accusa di essere due potentissimi maghi...

Non ho mai letto nulla di James Patterson, ma questo libro ha fin da subito catturato la mia attenzione in quanto presenta una trama molto intrigante; è di genere fantasy; parla di maghi e streghe!!

il Libraio dice:
Il nuovo bestseller dell'autore più venduto al mondo
"Per mesi al n.1 della classifica del New York Times"

Libri che mi hanno colpito ma che arriveranno in Italia nel 2013
TRAMA
Una donna viene ritrovata morta su un prato nei pressi di Salisburgo. Assassinata. Sulle piante dei piedi ha tatuati dei numeri, sono coordinate che portano a un'altra macabra scoperta: una scatola nascosta nel bosco che contiene una mano mozzata e un biglietto con un indovinello, la cui soluzione porta a un altro resto umano. La poliziotta Beatrice Kaspary e il collega Florin Wenninger si trovano invischiati in una cruenta caccia al tesoro da un cadavere a un altro. E non appena riescono a rintracciare un testimone, questo viene massacrato. Si trovano di fronte a un serial killer? Oppure le loro indagini aiutano l'assassino a trovare la prossima vittima in un disegno crudele e oscuro di vendetta?

La copertina purtroppo è quella della versione originale tedesca e non di quella italiana in quanto quest'ultima non è ancora presente su internet. Il titolo italiano è "5" (fünf in tedesco indica il numero cinque) ed è edito da Corbaccio. Sembra un thriller molto interessante e anche questo non vedo l'ora di leggerlo!

il Libraio dice:
Dalla Germania un thriller insolito, che ha dominato le classifiche
"Cinque colpevoli. Tutti devono pagare. Lei è soltanto la prima."

TRAMA
Una foto misteriosa che ritrae una sconosciuta segna l'infanzia di Veronica, e forse potrebbe spiegare la tristezza della mamma. Ma Veronica cresce senza svelare il mistero... Una storia di tradimenti e menzogne, di verità e fiducia, il romanzo più maturo e completo di una grande autrice.

Torna ancora una volta Clara Sanchez, autrice de "Il profumo delle foglie di limone" (QUI la mia recensione) e  "La voce invisibile del vento" (QUI la mia recensione). Come negli altri libri troviamo una trama molto intrigante e ricca di ottime idee con una sfumatura di mistery/thriller!!

il Libraio dice:
"Dopo il successo del Profumo delle foglie di limone, la conferma di un grande talento letterario"

Ed eccoci arrivati alla fine di questo post!! Spero che vi sia piaciuto!!
Un saluto e a presto!

TT #9


Ciao a tutti!!Eccoci con un nuovo appuntamento della rubrica Teaser Tuesday!!

Ecco come partecipare:

1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

Il libro che sto leggendo
Titolo Catching Fire
Autore Suzanne Collins
I waver, unable to process this turn in events. Perhaps they have orders to bring me in alive so they can torture me into incriminating every person I ever knew. Yeah good luck with that, I think. My fingers have all but decided to release the arrow when I see object in the glove. It's a small white circle of flat bread. More of a cracker really. Grey and soggy around the edges. But an image is clearly stamped in the centre of it. It's my mockingjay.

Ed ecco qui il Teaser Tuesday di oggi!! Qual'è il vostro?? Fatemi sapere con un commento! Al prossimo appuntamento!

martedì 27 novembre 2012

TT #8


Ciao a tutti!! Oggi è di nuovo martedì, quindi.. Teaser Tuesday!!

Ecco come partecipare:

1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

Il libro che sto leggendo
Titolo Catching Fire
Autore Suzanne Collins
In that one slight motion, I see the end of hope, the beginning of the destruction of eveything I hold dear the world. I can't guess what form my punishment will take, how wide the net will be cast, but when it's finished, there will most likely be nothing left.

Ed ecco qui il Teaser Tuesday di oggi!! Qual'è il vostro?? Fatemi sapere con un commento! Al prossimo appuntamento!

sabato 24 novembre 2012

Cinquanta smagliature di Gina - Rossella Calabrò


Titolo: Cinquanta smagliature di Gina
Titolo originale: Cinquanta smagliature di Gina
Autore: Rossella Calabrò
Edito: Sperling & Kupfer
Prezzo: 10,00 €
Pagine: 112
Genere: Romanzo

TRAMA
In ogni donna ci sono almeno cinquanta (mila) sfumature, sbavature, smagliature, che la rendono tanto ricca interiormente quanto incomprensibile all'altra metà del cielo. In questo libro, di smagliature femminili ne racconteremo soltanto cinquanta, un numero che va molto di moda in questo momento. Ma cosa si intende per smagliature? Be', si intende quel po¿ di sovrappeso emotivo che tutte noi abbiamo, quelle bislacche imperfezioni che ci rendono così ipersensibili, complicate, esperte di film dell'orrore che proiettiamo dentro di noi ogni volta che per esempio un fidanzato non risponde subito ai nostri sms (non mi ama più e/o sta scrivendo a un'altra), un'amica ci trova un po' stanche (stanca? Vuol dire brutta?), la bilancia segna un etto in più (ecco, sono obesa). "Cinquanta smagliature di Gina" vi propone un rimedio naturale al cento per cento, consigliatissimo contro le smagliature interiori. Si chiama autoironia. Che, combinazione, oltre a far più bella la pelle come ogni sorriso, è l'arma di seduzione più efficace che ci sia. Meglio del botox. Le più coraggiose, o le più sfacciatamente ottimiste, potrebbero far leggere questo libro anche ai propri uomini, così magari (magari, eh) loro capirebbero qualcosa sulle donne. Ché la speranza è l'ultima a smagliarsi. Ah, ancora una cosa, Gine: è ufficiale, la perfezione è un'immensa cazzata.

RECENSIONE DI EHRNAIDER
Ed eccoci qui a parlare finalmente di Cinquanta smagliature di Gina (questo è il secondo della "serie"; il primo è Cinquanta sbavature di Gigio => QUI la mia recensione). Il libro è molto simile al primo per quanto riguarda la struttura: troviamo 50 piccoli racconti (chiamati Smagliature invece di Sbavature) che  mostrano le situazioni che la Gina affronta, inserendo in alcune anche il Gigio.
La scrittura presenta un stile che, secondo me, è adatto al genere e questo, di conseguenza, rende la lettura ancora più leggera e scorrevole.
Devo dire che, a mio parere, Cinquanta sbavature di Gigio mi è piaciuto di più di questo; infatti nel primo vi era un paragone tra Mr. Grey (il protagonista della trilogia Cinquanta sfumature) e il Gigio, invece qui non vi è nessun tipo di confronto tra due figure ma viene presa semplicemente la Gina in generale. In più il primo, sempre a mio parere, era più spassoso e ironico; invece in Cinquanta smagliature di Gina questo elemento lo troviamo meno (ma comunque è presente!).
Direi che, come il primo, questo è un "romanzo da spiaggia", quindi una lettura leggera e veloce, molto utile se ci si vuole rilassare un attimo!!

"Smagliatura n. 2
Lo shopping è l'unica attività al mondo che non ha secondi fini. Una Gina fa shopping per fare shopping. Stupisce la grossolana superficialità di chi pensa che i capi acquistati si debbano anche indossare."

"Smagliatura n. 21
Ogni Gina vorrebbe abitare in una grande cabina-armadio provvista di piccola casa per riporre ordinatamente i familiari."

"Smagliatura n. 28
<<Veda, Gina, questo prodotto rappresenta l'avanguardia tecnologica coniugata a un prezzo abbordabilissimo, dispone di touch screen, processore Intel, Bluetooth, batteria a litio, schermo retroilluminato, due porte USB, un procione in titanio, due babbuini di silicio, 8 gigabyte di memoria...>>
<<Sì va be', ma c'è viola?>> "


VOTO FINALE

mercoledì 21 novembre 2012

TT #7


Ciao a tutti!! Arriva con un giorno di ritardo... il Teaser Tuesdays!

Ecco come partecipare:

1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

Il libro che sto leggendo
Titolo Catching Fire
Autore Suzanne Collins
The bird, the pin, the song, the berries, the watch, the cracker, the dress that burst into flames. I am the mockingjay. The one that survived despite the Capitol's plans. The symbol of the rebellion.

Ed ecco qui il Teaser Tuesday di oggi!! Qual'è il vostro?? Fatemi sapere con un commento! Al prossimo appuntamento!

martedì 13 novembre 2012

TT #6


Ciao a tutti!! Oggi è di nuovo martedi e questo significa... Teaser Tuesdays!

Ecco come partecipare:

1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

Il libro che sto leggendo
Titolo Catching Fire
Autore Suzanne Collins

I clasp the flask between my hands even though the warmth from the tea has long since leached into the frozen air. My muscles are clenched tight against the cold. If a pack of wild dogs were to appear at this moment, the odds of scaling a tree before they attacked are not in my favor. I should get up, move around, and work the stiffness from my limbs.

Ed ecco qui il Teaser Tuesday di oggi!! Qual'è il vostro?? Fatemi sapere con un commento! Al prossimo appuntamento!

domenica 11 novembre 2012

La luce sugli oceani - M.L. Stedman


Titolo: La luce sugli oceani
Titolo originale: The light between oceans
Autore: M.L. Stedman
Edito: Garzanti
Prezzo: 17,60 €
Pagine: 368
Genere: Romanzo

TRAMA
Isabel ama la luce del faro tra gli oceani, che rischiara le notti. E adora le mattine radiose, con l'alba che spunta prima lì che altrove, quasi quel faro fosse il centro del mondo. Per questo ogni giorno scende verso la scogliera e si concede un momento per perdersi con lo sguardo tra il blu, nel punto in cui i due oceani, quello australe e quello indiano, si stendono come un tappeto senza confini. Lì, sull'isola remota e aspra abitata solo da lei e suo marito Tom, il guardiano del faro, Isabel non ha mai avuto paura. Si è abituata ai lunghi silenzi e al rumore assordante del mare. Ma questa mattina un grido sottile come un volo di gabbiani rompe d'improvviso la quiete dell'alba. Quel grido, destinato a cambiare per sempre la loro vita, è il tenue vagito di una bambina, ritrovata a bordo di una barca naufragata sugli scogli, insieme al cadavere di uno sconosciuto. Per Isabel la bambina senza nome è il regalo più grande che l'oceano le abbia mai fatto. È la figlia che ha sempre voluto. E sarà sua. Nessuno lo verrà a sapere, basterà solo infrangere una piccola regola. Basterà che Tom non segnali il naufragio alle autorità, così nessuno verrà mai a cercarla. Decidono di chiamarla Lucy. Ben presto quella creatura vivace e sempre bisognosa d'attenzione diventa la luce della loro vita. Ma ogni luce crea delle ombre. E quell'ombra nasconde un segreto pesante come un macigno, più indomabile di qualunque corrente e tempesta Tom abbia mai dovuto illuminare con la luce del suo faro.

RECENSIONE DI EHRNAIDER
Appena letta la trama le mie aspettative per questo libro sono salite molto in alto: un romanzo, all'apparenza, molto intrigante e con delle ottime idee. In più sfogliando la rivista "il Libraio" si può trovare questa piccola frase: "Il libro più desiderato da tutti gli editori del MONDO." - The Bookseller | Due edizioni in dieci giorni. Ora io leggendo questo ho subito pensato "questo libro dev'essere fantastico: devo assolutamente leggerlo!!". Purtroppo il romanzo non è come lo aspettavo ed è stato molto deludente. Ho letto circa 100 pagine dopodiché ho dovuto dire STOP perché non ce la facevo più. Fin dalla prima pagina la lettura è molto lenta e pesante, in più vi sono degli avvenimenti che sembrano non esser collegati tra di loro ma che sono stati messi li "a caso", senza un senso logico. In queste pagine che ho letto troviamo soltanto un avvenimento importante, ovvero viene ritrovata questa bambina che, come dice la trama, è "senza nome" (però alla fine accade un fatto che sappiamo già che deve accadere in quanto è scritto nella trama e di conseguenza il lettore non ha tanto interesse per questo ritrovamento) e dopo questo primo fatto che troviamo appunto nelle prime pagine del libro non succede più nulla e la lettura diventa noiosa e piatta e in certi punti il lettore inizia a chiedersi "Ma questo cosa centra?? E quest'altro?". Sinceramente il modo di scrivere dell'autrice non mi è piaciuto molto: descrive fatti e particolari inutili e, in più, rende la lettura molto lenta e monotona. Un libro che sicuramente ha suscitato l'interesse di moltissime persone (me compreso) ma che si è dimostrato una vera e propria delusione e che quindi non consiglierei.

VOTO FINALE

martedì 6 novembre 2012

TT #5


Ciao a tutti!! Oggi è martedi e questo significa che è arrivato il momento del... Teaser Tuesdays di questa settimana!

Ecco come partecipare:


1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

I libri che sto leggendo
Titolo The Casual Vacancy
Autore J.K. Rowling

You must accept the reality of other people. You think that reality is up for negotiation, that we think it's whatever you say it is. You must accept that we are as real as you are; you must accept that you are not God.

Titolo La luce sugli oceani
Autore M.L. Stedman

Il giorno del miracolo, Isabel era inginocchiata al limitare della scogliera e si affaccendava intorno alla piccola croce costruita costruita di recente con pezzi di legno trasportati dalla corrente. Un'unica nuvola paffuta navigava piano nel cielo di fine aprile che sovrastava l'isola specchiandosi nell'oceano. Isabel annaffiò ancora la terra intorno al cespuglio di rosmarino che aveva appena piantato e la premette con le mani.
<<...E non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male>>, sussurrò.

Per oggi è tutto!! Al prossimo appuntamento!! 

sabato 3 novembre 2012

Il Giocattolaio - Stefano Pastor


Titolo: Il Giocattolaio
Titolo originale: Il Giocattolaio
Autore: Stefano Pastor
Edito: Fazi Editore
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 397
Genere: Thriller

TRAMA
Non si sa molto del passato di Massimo, il bambino di 11 anni appena arrivato nel Quartiere. Accolto in casa dello zio, alcolizzato e violento, Massimo ha subito l'impressione di essere precipitato all'inferno. Ma il male, quello vero, non si annida tra le mura domestiche. C'è qualcosa, infatti, nel Quartiere; un'energia malefica che si sente sulla pelle, che s'intuisce ma non si vede tra i palazzoni abbandonati e le vie semideserte di quest'area suburbana depressa e grigia, dove diversi bambini sono recentemente spariti senza lasciare traccia. La paura del mostro scivola sulle coscienze degli adulti, arroccati nella loro irriducibile distanza rispetto al mondo dell'infanzia. Soltanto Peter, il gentile titolare di un banco di pegni zeppo soprattutto di giocattoli, sembra in grado di colmare quella distanza e di comunicare davvero con i desideri e le paure dei bambini. Quando il cadavere di uno di questi viene rinvenuto con i segni di orribili torture, i sospetti si concentrano sul giocattolaio. Massimo si rende conto che il prossimo a sparire sarà proprio lui, è la vittima perfetta, quella designata. Nessuno è in grado di aiutarlo, nessuno è in grado di impedire che si compia il suo destino. Nessun adulto, almeno.

RECENSIONE DI EHRNAIDER
Ed eccoci finalmente a parlare de "Il Giocattolaio", un libro uscito pochi mesi fa e che ha catturato la mia attenzione fin da subito in quanto presenta una trama veramente accattivante!

Un lato che, a mio parere, è stato sviluppato e gestito in modo sensazionale è l'ambientazione: veramente fantastiche!! Pastor le descrive con minuziosi particolari che le rendono "buie" e grigie e che incutono terrore al lettore. La città in cui è ambientato il libro è una delle migliori ambientazioni presenti ed è perfetta (adatta) per la storia che viene raccontata.

Per quanto riguarda i personaggi devo dire che mi sono piaciuti tutti, in particolare ho apprezzato molto il personaggio di Mina che pur essendo una ragazza in età adolescenziale, si comporta, pensa e agisce come una "donna" e questo grazie a varie esperienze che ha avuto e che continua ad avere. Anche gli altri due protagonisti, Jon e Massimo, hanno avuto dei "problemi familiari" però il loro carattere e il loro modo di pensare non è cambiato in un modo "drastico" come invece è successo a Mina.

Il romanzo in se si presenta come una lettura piacevole e scorrevole. Io l'ho trovato un libro che non vuole staccarsi dal lettore, che lo avvolge e lo scaraventa nel suo mondo! Questo effetto credo che sia causato, in parte, dalla scrittura di Pastor che è semplice  ma allo stesso tempo "diretta" e chiara. Una cosa che all'inizio non ho tanto apprezzato ma che poi invece ho trovato giusta è l'uso del presente; io di solito non amo leggere libri scritti al presente però in questo caso (e in tutti i libri di genere thriller/horror) l'uso di questo tempo verbale ha reso la lettura più "paurosa" in un certo senso e piena di suspance.

Infine il finale mi è davvero piaciuto  l'ho trovato fatto veramente bene: si vede il personaggio di Peter prendere ancora più importanza e diventare fondamentale per il libro!
Un lettura che consiglio assolutamente, veramente un bel libro!!

*SPOILER* (Leggi solo se hai GIÀ LETTO il libro!!) Un unico "difetto" che si potrebbe notare nel libro è una parte del finale in quanto è si fatto bene però è un po' troppo "forzato": per arrivare ad un finale "tutti felici e contenti" lo scrittore ha fatto quel "capitoletto" finale che secondo me poteva benissimo essere tolto! Il resto mi è veramente piaciuto ed è stato strutturato veramente bene.

"È la prima volta in vita sua che il buio e la solitudine lo terrorizzano, quanto vorrebbe essere nel magazzino di Rossi a scaricare casse. Presto sarà l'alba, conta i minuti, i secondi. Ma il tempo non passa mai."

"Nel Quartiere sono scomparsi sei bambini negli ultimi mesi. Qualcuno dice che sono solo scappati di casa. Ma allora perché nessuno li ha mai cercati?"

VOTO FINALE

mercoledì 31 ottobre 2012

Speciale Halloween 2012


Ciao lettori e lettrici!! Oggi non vi voglio fare una recensione ma voglio darvi alcuni consigli sulle letture che si potrebbero fare nel periodo di Halloween!! Partiamo subito!!

TITOLO Il Giocattolaio
AUTORE Stefano Pastor
TRAMA Non si sa molto del passato di Massimo, il bambino di 11 anni appena arrivato nel Quartiere. Accolto in casa dello zio, alcolizzato e violento, Massimo ha subito l'impressione di essere precipitato all'inferno. Ma il male, quello vero, non si annida tra le mura domestiche. C'è qualcosa, infatti, nel Quartiere; un'energia malefica che si sente sulla pelle, che s'intuisce ma non si vede tra i palazzoni abbandonati e le vie semideserte di quest'area suburbana depressa e grigia, dove diversi bambini sono recentemente spariti senza lasciare traccia. La paura del mostro scivola sulle coscienze degli adulti, arroccati nella loro irriducibile distanza rispetto al mondo dell'infanzia. Soltanto Peter, il gentile titolare di un banco di pegni zeppo soprattutto di giocattoli, sembra in grado di colmare quella distanza e di comunicare davvero con i desideri e le paure dei bambini. Quando il cadavere di uno di questi viene rinvenuto con i segni di orribili torture, i sospetti si concentrano sul giocattolaio. Massimo si rende conto che il prossimo a sparire sarà proprio lui, è la vittima perfetta, quella designata. Nessuno è in grado di aiutarlo, nessuno è in grado di impedire che si compia il suo destino. Nessun adulto, almeno.

TITOLO Niceville
AUTORE Casten Stroud
TRAMA Benvenuti a Niceville. una piccola cittadina del Sud degli Stati Uniti, circondata dal verde delle colline, popolata di alberi e di antiche ville coloniali... E abitata dal male. Nelle sue strade deserte, illuminate dalla luce seppiata del pomeriggio che inonda prati perfettamente curati, da anni ormai troppa gente sparisce nel nulla. Come Rainey Teague, di appena dieci anni, che la madre aspetta invano di veder spuntare lungo il vialetto di casa, strascicando i piedi come ogni giorno dopo la scuola. Quando scatta l'allarme della sua scomparsa, la polizia si mobilita in massa, anche se non c'è nessun indizio da seguire. O quasi. Perché a Niceville ogni famiglia nasconde un segreto. La scomparsa di Rainey è soltanto il primo anello di una catena di avvenimenti che nel giro di sole trentasei ore travolgeranno la vita di molte persone. Soprattutto quella di Nick Kavanaugh, un poliziotto con un lato oscuro, e di sua moglie Kate, appartenente a una delle più antiche famiglie di Niceville. Una realtà agghiacciante sta per riemergere, e nessuno può far nulla per impedirlo. Perché a Niceville niente rimane sepolto per sempre.

TITOLO IT
AUTORE Stephen King
TRAMA In una ridente e sonnolenta cittadina americana, un gruppo di ragazzini, esplorando per gioco le fogne, risveglia da un sonno primordiale una creatura informe e mostruosa: It. E quando, molti anni dopo, It ricomincia a chiedere il suo tributo di sangue, gli stessi ragazzini, ormai adulti, abbandonano famiglia e lavoro per tornare a combatterla. E l'incubo ricomincia...

TITOLO Coraline
AUTORE Neil Gaiman
TRAMA In casa di Coraline ci sono tredici porte che permettono di entrare e uscire da stanze e corridoi. Ma ce n'è anche un'altra, la quattordicesima, che dà su un muro di mattoni. Cosa ci sarà oltre quella porta? Un giorno Coraline scopre che al di là della porta si apre un corridoio scuro, e alla fine del corridoio c'è una casa identica alla sua, con una donna identica a sua madre. O quasi. (QUI la mia recensione!)

TITOLO I racconti del Necronomicon
AUTORE H.P. Lovecraft
TRAMA In questo volume sono raccolti e presentati quei racconti che citano o parlano in qualche modo del "Libro Maledetto", quel Necronomicon che, sicuramente opera di fantasia di Lovecraft, come lui stesso ebbe ad affermare, a tutt'oggi conta una numerosa schiera di appassionati che sono convinti esista davvero. È in ogni caso fuor di dubbio che queste storie inquietanti costituiscono un momento fondamentale nell'insieme del corpus narrativo del Solitario di Providence, e in particolar modo per quanto attiene al suo famosissimo Ciclo dei Miti di Cthulhu, che viene unanimemente riconosciuto come la parte più pregnante e significativa della sua produzione. (QUI la mia recensione!)

TITOLO Il Giorno del Sacrificio
AUTORE Mark Roberts
TRAMA Prima ancora di arrivare sulla scena del crimine, il detective David Rosen sa già quello che troverà: niente. Dopo averla rapita, il killer terrà prigioniera la vittima per alcuni giorni, poi la ucciderà e lascerà il cadavere in pieno centro, a Londra. E anche allora la scientifica non rileverà né impronte digitali né tracce di DNA. Nulla. Rosen lo sa perché questo schema si è già ripetuto quattro volte e, per quattro volte, lui e la sua squadra sono stati costretti ad ammettere la propria impotenza. Se solo avessero una traccia, un'unica traccia. Rosen venderebbe l'anima al diavolo per risolvere il caso. Prima ancora di ascoltare la notizia alla radio, padre Sebastian Flint sapeva già che l'assassino avrebbe colpito di nuovo. Perché i suoi delitti seguono lo stesso schema di quelli compiuti da Alessio Capaneo, un eretico vissuto a Firenze alla fine del XIII secolo. E Capaneo uccideva per celebrare un macabro rituale, un rituale che prevedeva il sacrificio di sei donne. Per padre Flint, è giunto il momento di avvertire la polizia: David Rosen è un detective intelligente e meticoloso, capirà subito che quella è la pista giusta. E seguirà le sue indicazioni alla lettera. Quindi ben presto s'insospettirà, farà alcune indagini e scoprirà la "verità". E allora il gioco potrà proseguire con nuove regole.
Ed ecco qui i libri che vi consiglio di leggere per il periodo di Halloween!!
Un saluto e buon Halloween a tutti!!

TT #4


Ed eccoci finalmente (con un po' di ritardo!!) al Teaser Tuesdays di questa settimana!


Ecco come partecipare:


1) Prendere il libro che si sta leggendo
2) Aprirlo in una pagina a caso
3) Trascriverne un breve pezzo evitando spoiler
4) Riportare titolo ed autore del libro

I libri che sto leggendo
Titolo Il Giocattolaio
Autore Stefano Pastor
Il poliziotto si allontana, ma Jon non ha ancora il coraggio di alzarsi. Non riesce a capire. Anzi, non riesce proprio a credere a quello che sta succedendo. Peter si è alzato e sta andando verso di lui. Quello sprazzo di vita che l'ha retto durante la discussione col funzionario adesso pare averlo abbandonato, sembra persino più pallido e barcolla camminando.

Titolo The Casual Vacancy
Autore J.K. Rowling
Barry Fairbrother did not want to go out to dinner. He had endured a thumping headache for most of the weekend and was struggling to make a deadline for the local newspaper. However, his wife had been a little stiff and uncommunicative over lunch, and Barry deduced that his anniversary card had not mitigated the crime of shutting himself away in the study all morning.


E questo era il Teaser Tuesday di oggi!! A martedi prossimo!!