venerdì 1 agosto 2014

Geek Girl - Holly Smale

Ciao a tutti, ragazze e ragazzi. Mi scuso fin da subito per l'assenza, ma ho avuto problemi con il computer e ho tre recensioni da recuperare.
Oggi voglio parlarvi un libro che non rientra proprio tra i miei generi preferiti, dal quale non sapevo cosa aspettarmi, ma che è riuscito a stupirmi.
Un saluto e a presto.


Titolo Geek Girl
Titolo originale -
Autore Holly Smale
Edito Harper Collins
Prezzo 6,99 £
Pagine 356
Genere Romanzo

È la prima e anche unica regola. La magia arriva quando non la cerchi.

TRAMA
Harriet sa un sacco di cose. Sa che nell’orecchio di un gatto ci sono 32 muscoli, sa che un “battibaleno” equivale a 1 centesimo di secondo, sa che le persone ridono in media 15 volte al giorno... e sì, sa anche di essere una vera GEEK. Un’altra salda certezza della sua vita è quella di non avere il minimo interesse per la moda. Fare la modella è il sogno della sua migliore amica Nat, non il suo. Ma quando Harriet accompagna Nat a un provino, è proprio lei ad essere scelta! Nel giro di pochi giorni si ritrova catapultata in un mondo fatto di set fotografici, vestiti incomprensibili e tacchi molto, molto pericolosi. Fra cadute rovinose, colleghi affascinanti e viaggi lontano da casa, la sfida sarà continuare a essere se stessa.

Pur non rientrando tra i miei generi, la voglia di leggere "Geek Girl" era molto alta, complici anche le moltissime recensioni positive presenti online. Ho deciso dunque di dargli un'opportunità, e devo dire di aver fatto davvero la scelta giusta: il libro, infatti, mi è piaciuto tanto.

Direi di partire dai personaggi, aspetto davvero ben fatto e curato.
Il fatto di essere una geek (un'imbranata, 'sfigata') non sembra essere un problema per Harriet, la nostra protagonista. Tutto ad un tratto, però, sente il bisogno di dare una svolta alla sua vita, di cambiare, di provare ad essere qualcun'altra.

Essere una sfigata non è così male. È insignificante, certo, ma si è piuttosto riservati. Potrei essere tutto il giorno una sfigata, fin pertanto che le persone mi lasciano da sola. Il fatto è che non lo fanno.


Harriet è una voce narrante perfetta per questo libro, che spesso e volentieri mi ha fatto letteralmente morir dal ridere! Riesce a dare un tocco di vivacità a qualsiasi scena, rendendo l'intera storia esilarante.

Hai bisogno di smettere di prenderti cura delle persone che non ti pensano. Sii te stesso e permetti a tutti gli altri di essere loro stessi. Le differenze sono una buona cosa. Se fossimo tutti uguali, il mondo sarebbe terribilmente noioso.

Uno dei primi personaggi che conosciamo, fatta eccezione per Harriet, è Nat che "- per la cronaca - è la mia migliore amica". Personaggio fondamentale per l'intreccio, oltre che per la nostra protagonista, anche perché è l'unica amica che davvero ha.
Seppur presentato più avanti, non si può fare a meno di notare e affezionarsi a Wilbur, colui che affianca la nostra protagonista e che la aiuta ad orientarsi nel mondo della moda. Anche lui è un personaggio molto interessante, particolare, che rende divertenti diverse scene del libro.
Ben fatte anche le ambientazioni, pur non essendo fondamentali per il genere del romanzo.
L'autrice le cura moltissimo, dedica delle descrizioni ricche di dettagli, che non diventano mai troppi. Uno stile semplice, allo stesso tempo mai banale, che riesce a trasportare il lettore all'interno della storia.
Una lettura fresca, veloce, adatta all'estate. Un libro, come ho già detto, davvero divertente, che cattura, e che invoglia il lettore a sfogliare le pagine, fino a leggere la parola fine.
L'autrice inserisce anche una sorta di storia d'amore, di cui si conoscerà sicuramente di più nei prossimi due volumi della trilogia. A differenza di quelle presenti nei soliti young adult, però, questa è gestita molto meglio: l'autrice ha le idee chiare sulla trama, e fa quindi in modo che questa, in qualche modo, non ne risenta o venga intaccata.
Questo amore (con un personaggio che non vi rivelo per non fare spoiler) nasce gradualmente, in maniera quasi impercettibile al lettore, ed è anche inerente alla storia; certo, non direi fondamentale, ma aiuta a dare una certa svolta all'intreccio, caratteristica spesso e volentieri assente negli young adult.
Interessante il finale, che mette la parola fine alle vicende successe, ma allo stesso tempo lascia alcuni aspetti in sospeso, che immagino verranno ripresi nel secondo volume, Model Misfit.
Un libro perfetto per l'estate, che consiglio di leggere in inglese (nulla di difficile), anche perché si legge davvero in fretta.

Non possono farti diventare qualcosa che non sei. Ti aiutano solo a dire chi sei davvero.

Dovresti sempre  prenderti cura propriamente di chi ami e tenerli al sicuro.

VOTO FINALE

4 commenti:

  1. Ma quanto ho riso per questo libro qui?! Ero in treno, quando l'ho iniziato, e mi sentivo solo io. Non vedo l'ora che, da noi, approdi il seguito. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho riso un sacco per questo libro! Mi immagino la scena in treno xD
      Il seguito mi ispira parecchio. Se riesco, lo leggo questo mese in spiaggia ;)

      Elimina
  2. Sembra proprio una lettura carinissima!Sono curiosa di leggerlo **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è molto carino! :) Aspetto una tua opinione ^^

      Elimina