domenica 24 febbraio 2013

L'inquietante urlo del silenzio - Francesca Napoli


Titolo L'inquietante urlo del silenzio
Titolo originale L'inquietante urlo del silenzio
Autore Francesca Napoli
Edito Butterfly Edizioni
Prezzo  6,50 €
Pagine 54
Genere Fantasy

TRAMA
Emy è una ragazza ricca e intelligente e nutre una segreta ambizione: scoprire i segreti che si nascondono dietro il volto imperscrutabile del destino. La sua passione, però, la condurrà ai limiti della follia e, una volta accompagnata dai suoi parenti in una casa di cura, non resterà che il silenzio a riempire le sue giornate. Tuttavia, l’ospedale psichiatrico mostrerà presto il suo volto: morti sospette, medicine dall’aspetto ambiguo e, soprattutto, il ripetersi del numero tredici, il numero di Lucifero.

RECENSIONE DI EHRNAIDER
Prima di cominciare la recensione, ringrazio la casa editrice Butterfly Edizioni che mi ha gentilmente inviato il pdf di questo libro, dandomi così l'occasione di leggere un libro che, seppur breve, è denso di significato.

Parto analizzando il personaggio principale della storia. La protagonista del libro è Emily, chiamata dagli amici Emy. L'ho trovata un personaggio con un carattere forte e deciso: non vuole mai arrendersi, ma cerca di arrivare al suo obiettivo in tutti i modi possibili, a volte rischiando anche la vita. È una ragazza diversa dagli altri adolescenti: fin da subito il lettore nota che Emily ha interessi diversi dagli altri ragazzi, ma soprattutto che  non le interessano i pensieri che gli altri hanno su di lei! In un punto del libro Emily sarà presa per pazza da tutti, ma lei sa che non è così e tenterà in tutti i modi di dimostrarlo! Un personaggio davvero ben fatto!
Anche se poco varie, mi sono piaciute tanto le ambientazioni. La migliore, a mio parere, resta l'ospedale psichiatrico. Inizialmente gli occhi di Emily lo vedono come un ospedale normale, ma pian piano inizia a scoprire dei segreti su questo posto e a notare dei cambiamenti nell'edificio stesso: questo comporta un sentimento di paura e angoscia nel lettore, che inizierà a chiedersi: "Ma è davvero un ospedale psichiatrico?".
Il libro in sé scorre molto velocemente e il lettore non impiegherà neanche un'ora per leggerlo tutto. Troppo poco a mio parere e, proprio per questo, non ho assegnato punteggio pieno al libro. Secondo me l'autrice poteva approfondire molto di più questa storia e creare un libro straordinario, invece ha deciso di rimanere su una storia più superficiale, che resta comunque ben fatta!
Anche il finale scelto mi è veramente piaciuto. Oltre ad averlo trovato ben pensato e ben realizzato, mi è piaciuto tantissimo l'effetto che crea sul lettore. Prima di tutto il lettore si trova davanti ad un effetto sorpresa, e non fa in tempo a riprendersi da quanto è successo perchè subito arrivano altri due fatti, che concludono in modo perfetto il libro e che lasciano il lettore con un senso di dispiacere, che viene però in parte annullato da una speranza che si crea nelle ultime righe del libro.
Una lettura breve ma densa di emozioni: un romanzo veramente ben fatto e che consiglio a tutti. Una lettura semplice e scorrevole, e che non richiede neanche troppo tempo.

"Prologo
Avete mai creduto a quella frase che dice che in un secondo tutto può cambiare e che la vita prima o poi ti sorprende? Io mai. O meglio... sono sempre stata felice e non ho mai pensato a nessun tipo di stravolgimento sia positivo sia negativo. La mia vita sarebbe rimasta identica a quella che avevo condotto fin dai miei primi giorni di vita. Invece no, qualcosa o qualcuno mi indussero a cambiare la mia opinione. L'ho sperimentato sulla mia pelle."

VOTO FINALE

2 commenti:

  1. Mi attira tantissimo!!!
    Bella recensione! Spero di poterlo leggere presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è davvero una bellissima storia! :D
      Te lo consiglio!
      A presto!

      Elimina